Passa ai contenuti principali

Post

Recensione: I segreti del giardino d'inverno di Lucille Bauman

Era da un po' di tempo che non leggevo libri autopubblicati. Dopo le ultime delusioni, mi ero imposta di non cascarci più: mi sembrava finita l'epoca in cui compravo self e scoprivo autrici che poi, fortunatamente, sono arrivate alle case editrici. Ma spesso la tentazione di una sinossi ben scritta è difficile da combattere. E così ci sono ricascata.
De "I segreti del giardino d'inverno (I destini di Villa Hoffmann vol.1)" di Lucille Bauman mi è piaciuta la sinossi e la copertina. Poi, sorprendentemente, fin dalle prime pagine ho detestato ogni aspetto della protagonista, Viktoria, e della narrazione. La sinossi recita così:
Germania, 1914. Viktoria Hoffmann è la giovane promessa dell’aristocrazia del Württemberg, ma niente la accomuna alle sue coetanee. È capricciosa ed egoista, e seppure innamorata del giovane Christian Kruger rifiuta di sposarlo, decisa a vivere appieno la sua vita e vedere finalmente Berlino, la città dei sogni in cui si trasferisce con Hanne…
Post recenti

Anteprima: La promessa di Sarah Dunn

La promessa
Sarah Dunn
DeA Planeta
dal 20 febbraio in tutte le librerie e gli store online


Dall’ideatrice e produttrice di American Housewife  il libro che tutte le coppie dovrebbero leggere. “Audace e traboccante di dolceamara ironia. La promessa è il libro del momento” Candace Bushnell, autrice di Sex and the City


Le regole di Lucy e Owen: Nessuno deve sapereVietato parlarne, anche tra di noiVietato spiareNiente bugieSì al sexting, ma solo fuori casaE soprattutto, non innamorarsi

Un buon matrimonio, una famiglia e, insieme, il brivido di una relazione segreta e travolgente. E se avere tutto fosse possibile? Se lo chiedono Owen e Lucy, alle prese con le certezze e i compromessi di ogni coppia sposata vicina ai quaranta. La sera in cui, dopo qualche bicchiere di troppo, i loro amici Thom e Victoria confessano di volersi concedere un periodo di “infedeltà programmata”, Lucy e Owen si scoprono tentati dall’idea. E, stilata una lista di semplici regole (una su tutte: vietato innamorarsi), apron…

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…

Recensione: Stronze si nasce di Felicia Kingsley

Inutile raccontarci favole: nella vita c'è chi lavora e chi si bea del lavoro altrui, c'è chi sottomette e chi viene sottomesso e poco importa se i mezzi per fare ciò non siano ritenuti violenti. A ben pensarci, tutti abbiamo subito una scorrettezza nella nostra vita, a volte anche più di una e, se visualizziamo la situazione, spesso non ce ne siamo accorti perché chi ci faceva del male lo faceva col sorriso sulle labbra. C'è solo un modo per definire chi calpesta gli altri sorridendo, anzi raccogliendo fan come la migliore rock star del momento: stronza. Non amo particolarmente le imprecazioni ma quando ci vuole, ci vuole.
Se il titolo del libro "Stronze si nasce" di Felicia Kingsley [Newton Compton Editori] vi disturba in qualche modo, vi capisco, ma vi consiglio di leggerlo perché, alla fine, vi sfido a trovare una definizione più azzeccata per l'antagonista di questo romance che mi ha particolarmente coinvolto.
Per ogni stronza c'è una brava ragazza …

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...