giovedì 16 marzo 2017

Segnalazione: Un'anima che vibra di Loredana Frescura e Marco Tomatis


Loredana Frescura e Marco Tomatis
Leggereditore
dal 16 marzo in ebook in tutti gli store online

Trama

Una storia intrisa di gioia e dolore, poesia e stupore, proprio come la vita.

Domenica, detta Mimì, diciassette anni, vive con la mamma Caterina e la zia Diletta a Roma. Da un giorno all’altro la sua famiglia si trasferisce in un piccolo paese, Piandiperi, dove la fabbrica presso cui Caterina lavora come operaia ha aperto un nuovo stabilimento. Per Mimì si tratta di un cataclisma che stravolge la sua esistenza tranquilla e rassicurante. Ma proprio in quel paese “sbagliato dalla A alla Z”, dove a dispetto del nome non c’è l’ombra di un albero, e un ragazzo dalla pelle d’ambra può chiamarsi Gaetano e sfrecciare a bordo di un carretto, Mimì, che si sente “sbagliata dall’uno all’infinito”, finirà col trovare sé stessa. Soprattutto, guarderà con occhi nuovi sua madre e scoprirà che non è affatto la donna rinunciataria e fredda che ha sempre creduto. Dietro un’apparenza remissiva e dimessa, Caterina nasconde una forza e una vitalità che Mimì non avrebbe mai immaginato e che sono quanto di più importante una figlia possa imparare dalla madre.


Segnalazione: Assalto a Villa del Lieto Tramonto di Minna Lindgren



Minna Lindgren
Sonzogno
dal 16 marzo in libreria

Trama

Dopo Mistero a Villa del Lieto Tramonto
e Fuga da Villa del Lieto Tramonto,
la conclusione della Trilogia di Helsinki


Villa del Lieto Tramonto non è più la stessa. Un avveniristico progetto di teleassistenza, combinato alle stravaganti invenzioni della domotica, ha scombussolato ritmi e abitudini della residenza per anziani alla periferia di Helsinki. Che fare se il frigorifero parlante ripete all’infinito la lista degli alimenti in scadenza? Come intrattenere il robottino da compagnia per evitare la raffica dei suoi stupidi quiz? Tra una partita di canasta e un caffè solubile, sono questi i nuovi argomenti di conversazione di Siiri, Irma e Anna-Liisa, le tre arzille e affiatate amiche che mai avrebbero immaginato – a novant’anni suonati – di doversi difendere dai minacciosi prodigi della tecnica. Da quando il personale in carne e ossa è stato licenziato, gli ospiti del Lieto Tramonto comunicano con l’esterno attraverso sofisticate e irritanti pareti intelligenti, mentre le macchine si occupano di tutto. Ma chi controlla dal cloud questa fredda tecnologia e chi lucra sul suo massiccio impiego? I dubbi si infittiscono nell’impavido e inseparabile terzetto di nonnine dopo la comparsa di misteriosi volontari: si presentano come fervidi credenti, ma la loro ostinazione nel racimolare donazioni in denaro è a dir poco sospetta. Per fare luce sulle loro reali intenzioni serviranno tutto il sangue freddo di Siiri, la spensierata vaghezza di Irma, l’acume di Anna-Liisa... e un inatteso aiuto della cara, vecchia Madre Natura.  

L'autrice

Minna Lindgren è giornalista, melomane e vive a Helsinki. Assalto a Villa del Lieto Tramonto è il terzo episodio della sua fortunata trilogia, già tradotta in 11 paesi.

Segnalazione: Un battito di ciglia di Laura Fioretti


Un battito di ciglia
Laura Fioretti
Emma Books
dal 15 marzo in tutti gli store online

Trama

Durante la presentazione del suo ultimo romanzo, Lola Tarsi, famosa autrice di romanzi gialli, incontra Paolo Crisci, l’affascinante fratello del suo editore. Tra i due scatta subito un’attrazione fatale. Lola però è una donna sposata, anche se il suo matrimonio è in crisi, e vive da anni nascosta dietro una corazza che la protegge da qualunque emozione. Cedere al turbamento che si è impossessato di lei è quindi fuori discussione. Paolo però non demorde, e la possibilità di provare sentimenti i dimenticati per Lola è una tentazione troppo forte per essere ignorata…

L'autrice

Laura Fioretti è lo pseudonimo di una scrittrice che vive in Abruzzo. Ha vinto importanti concorsi letterari e scrive per passione da sempre. Lavora nella pubblica amministrazione e nella sua vita privata ama essere riservata. 

venerdì 10 marzo 2017

Donne che leggono di donne


Per la festa della donna, molti siti letterari si sono divertiti - voglio sperare che l'animo fosse questo - a consigliare libri scritti da donne, che parlano di donne o che sono di alcuni generi considerati prettamente femminili. 
Ho letto uno, due, cinque articoli più o meno simili, in cui il comune denominatore erano le donne e i loro sentimenti, che fossero l'autrice o la protagonista del libro consigliato poco importava.
Al che mi sono detta: ma dove sta scritto che io, da donna, devo leggere solo autrici donne, o libri che parlino di donne, o di argomenti ritenuti vicini al mondo delle donne?

Me lo sono chiesto da donna, ma più di tutto da lettrice onnivora e ossessiva e finora non ho trovato una risposta soddisfacente.
Che poi non è sbagliato il principio di far conoscere, nella giornata dedicata alle donne, figure femminili protagoniste di storie scritte magari da altre donne. 
Ho trovato solo molto semplicistico il principio secondo cui dovrebbe interessarci un solo genere.

Negli ultimi anni la letteratura rosa ha assunto sfumature femministe che hanno ridato orgoglio alle bistrattate lettrici che fino ad allora erano state ritenute di serie B.
Finalmente scrittrici e lettrici possono sfoderare le copertine dei loro libri preferiti e sentirsi fiere di se stesse e di quello che leggono al pari di quei lettori - e lettrici - che preferiscono i gialli, o i thriller o i saggi di interesse scientifico.

Che leggiate romanzi rosa, gialli, storici, thriller, saggi, poesie o trattati politici, siatene fieri.

La libertà di leggere quello che si vuole, secondo me, è quanto di più rosa e femminista ci possa essere e dovrebbe essere quello l'unico consiglio da dare alle donne nel giorno a loro dedicato.

giovedì 9 marzo 2017

Segnalazione: milk and honey di Rupi Kaur



Rupi Kaur
Tre60

Parole d'amore, di dolore,
di perdita e di rinascita
PER 9 MESI AI VERTICI DELLA CLASSIFICA DEL NEW YORK TIMES
OLTRE UN MILIONE DI COPIE VENDUTE
IN CORSO DI PUBBLICAZIONE IN TUTTO IL MONDO

«milk and honey è un libro che ogni donna – non ogni lettrice, proprio ogni donna – dovrebbe tenere sul comodino.»
HUFFINGTON POST


milk and honey è una raccolta di testi di amore, perdita, trauma, violenza, guarigione e femminilità. Si divide in quattro capitoli: ognuno persegue un obiettivo diverso, tratta una sofferenza diversa, guarisce un dolore diverso. milk and honey accompagna chi legge in un viaggio attraverso i momenti più amari della vita e vi trova dolcezza, perché la dolcezza è dappertutto, se solo si è disposti a cercarla.
Dure e commoventi, leggere e sconcertanti, le parole di Rupi Kaur, accompagnate dai suoi disegni, toccano profondamente il cuore di tutti coloro che cercano consolazione e coraggio nella forza della poesia. E della sincerità.

Nata nel Punjab, in India, Rupi Kaur si è trasferita giovanissima in Canada coi suoi genitori. Ha studiato all'University of Waterloo, e attualmente vive a Brampton, nell'Ontario. Interessata da sempre all’arte, ha cominciato a pubblicare i suoi lavori sui social media, soprattutto su Instagram (dove ha quasi un milione di follower), trattando i temi dell’amore, della perdita, del trauma, della guarigione e della femminilità con parole e immagini. Le sue opere hanno acceso dibattiti, scatenato controversie e attirato su di lei l’attenzione di tutto il mondo. milk and honey è uscito per la prima volta nel novembre 2014, autopubblicato dall’autrice. E quando, nell’ottobre 2015, è stato pubblicato da un editore americano, il successo è stato istantaneo.


«Una poesia breve, vissuta e schietta che affronta temi imprescindibili come il femminismo, l'amore, il trauma e la guarigione in versi che scorrono veloci come musica.»
THE NEW YORK TIMES 
«Una giovane poetessa si è fatta largo in posti dove non ci si aspetterebbe di trovare una raccolta di poesie – ad esempio nella classifica dei bestseller del New York Times.»
THE GUARDIAN 
«Le sue poesie sono allo tempo stesso intensamente personali e drammaticamente universali.»
BUST

Segnalazione: Le notti blu di Chiara Marchelli


Chiara Marchelli
Giulio Perrone Editore
dal 9 marzo in libreria

Trama

Tutti crediamo di conoscere le persone che amiamo: Larissa e Michele si conoscono da una vita, così come pensano di conoscere Mirko, il figlio che lascia gli Stati Uniti, dove è nato, per vivere in Italia e sposare Caterina: un colpo di fulmine che non hanno mai approvato pienamente.
Larissa e Michele sono sposati da oltre trent’anni, vivono a New York, hanno una vita agiata e hanno saputo costruire un rapporto solido, basato sulla cura reciproca, sulle piccole e generose attenzioni e sulle affettuose abitudini della loro quotidianità.
Le notti blu racconta, come una sorta di lastra a raggi x, il matrimonio di Larissa e Michele e la loro vita che sembra normalissima, se non fosse per un lutto, un dolore tremendo che accompagna, e regola, le loro esistenze. È una notizia dall’Italia a rompere l’equilibrio che la coppia ha faticosamente costruito. Con una scrittura chirurgica e lucidissima, Chiara Marchelli ci accompagna attraverso i pensieri della coppia e ci svela confessioni che avremmo preferito non ascoltare: segreti ingombranti, dolorosi, che leggiamo con avidità, rassicurati dal fatto che l’autrice ha intenzione di dirci proprio tutto e di tenere con mano ferma tutti i fili di questa storia cha va indietro nel tempo.

L'autrice

Chiara Marchelli è nata ad Aosta. Dal 1999 si trasferisce a New York e dal 2004 insegna alla New York University. Nel 2003 pubblica il suo primo romanzo, Angeli e cani (Marsilio) che vince il Premio Rapallo Carige Opera Prima; nel 2007 la raccolta di racconti Sotto i tuoi occhi (Fazi). I suoi ultimi libri sono L’amore involontario e Le mie parole per te (Piemme Open).

Segnalazione: Piccoli bulli e cyberbulli crescono di Anna Oliverio Ferraris


Anna Oliverio Ferraris
BUR Rizzoli
dal 9 marzo in libreria

Trama

Il bullismo, nel mondo reale come in quello virtuale, è un tema di grande attualità. Ma per capirlo, affrontarlo e combatterlo con gli strumenti giusti è necessario andare alle radici.

Minacce e pestaggi dentro e fuori dalle scuole. Violenze fisiche e psicologiche protratte per mesi o anni. E, sempre più spesso, persecuzioni “virtuali” con conseguenze tragicamente reali.
Nelle sue molteplici forme, il bullismo è una delle costanti preoccupazioni di genitori e insegnanti, alla ricerca di soluzioni per un fenomeno che continua ad avere un impatto devastante sulla crescita di molti ragazzi e ragazze.
Da sempre attenta e sensibile studiosa del tema, in questo libro – appositamente rivisto e aggiornato con un nuovo capitolo dedicato al cyberbullismo – Anna Oliverio Ferraris esamina il bullismo giovanile in tutti i suoi aspetti: origini e cause delle violenze, dinamiche individuali e di gruppo, reazioni e sentimenti di aggressori e vittime, pericoli e trappole on line, interventi e misure di prevenzione. Spiegando come interpretare i messaggi nascosti dietro i comportamenti dei nostri figli, Oliverio Ferraris ci aiuta ad affrontare i casi di violenza e aggressività in cui bambini e adolescenti possono trovarsi coinvolti. Per capire e trovare soluzioni, per imparare a farsi ascoltare e intervenire nel modo più efficace.


«Oggi i nostri figli sono molto diversi da come eravamo noi, perché il mondo è diverso. Per loro dobbiamo diventare nuovi genitori.» – Gustavo Pietropolli Charmet

L'autrice

ANNA OLIVERIO FERRARIS è psicologa, psicoterapeuta e professore ordinario di Psicologia dello sviluppo all’Università della Sapienza di Roma. È autrice di saggi, articoli scientifici e testi scolastici. Tra i suoi titoli disponibili in BUR ricordiamo Tuo figlio e il sesso, Pronti per il mondo, Il cammino dell’adozione, Dai figli non si divorzia, La sindrome Lolita, Le domande dei bambini, Le età della mente (con Alberto Oliverio).

mercoledì 8 marzo 2017

L'amore di una donna


Sono cresciuta in una casa di donne: mia mamma e le sue due sorelle, la nonna, le cugine, le amiche, poi siamo arrivate io e mia sorella.
Gli uomini erano sul mare, mio padre, mio nonno. Mio fratello, probabilmente per non impazzire, era quello che da bambino ne inventava sempre una per far spaventare o arrabbiare una delle donne della casa.

Sono cresciuta circondata dalle mille attività che le donne di ieri e di un oggi che è ormai passato svolgevano mentre aspettavano il ritorno di quegli uomini benedetti dall'acqua salata e induriti dal sole. 
Più di tutto, sono cresciuta circondata dall'amore che ha quella forma che solo una donna sa dargli, che è fatto di sorrisi, gesti, odori e profonde sfumature di sguardi che dicono più di tante parole.

Sono cresciuta riconoscendo quell'amore a pelle, sulla mia stessa pelle, ma non l'ho saputo finché anch'io non ho amato profondamente. Allora, e solo allora, ho scoperto che quell'amore di donna era tale perché c'era anche l'amore di un uomo a fare da contraltare, quell'amore di padre silenzioso e fortemente presente che rende ancora oggi l'amore scintillante di madre e di zie ancora più evidente.

Sono diventata donna quasi senza rendermene conto, assaporando pian piano quel colore che si stende sul mio animo senza che io faccia molto per alimentarlo, eppure cresce, diventa sempre più brillante.

Mi sono scoperta capace di amare come una donna, con quella dolcezza che diventa materna, con quella forza che diventa primordiale, con quell'ineluttabilità che è il filo conduttore del destino.
Il destino ha condotto a me, quest'anno, l'amore che ama senza conoscere, quello che, grazie all'amore di un uomo, del mio uomo, è diventato una piccola donna che cresce dentro di me.

L'amore di una donna è uguale a quello di qualsiasi altro essere vivente al mondo, ma quando ne siete pervasi vi sembra che non ci sia niente di più straordinario.



© Ramona Granato 2017, all rights reserved.

martedì 7 marzo 2017

Anteprima: Fidanzata di venerdì di Catherine Bybee


Fidanzata di venerdì
Catherine Bybee
Leggereditore
dal 9 marzo in ebook e dal 23 marzo in versione cartacea in tutte le librerie

Trama

Lady Gwen Harrison, bellissima figlia di un duca inglese, è giunta dall’America per subentrare nell’agenzia d’incontri di sua cognata. Ma solo perché lei è il capo non significa che non possa fantasticare su quanto potrebbe essere perfetto un appuntamento con la sua guardia del corpo Neil MacBain, l’enigmatico uomo che da un po’ di tempo rende piuttosto agitati i suoi sogni. Ma gli affari sono affari, meglio tenersi lontana dai coinvolgimenti...
L’ex marine Neil MacBain, da parte sua, non può negare che quell’affascinante donna dal sangue blu abbia finito di ingarbugliare i fili della sua anima già piuttosto tormentata... oltre che dei suoi sensi induriti dalle vita militare. Ma Gwen è la donna per cui lavora, mantenere le distanze è un suo dovere. Eppure, il destino sembra aver deciso per entrambi, così quando il passato di Neil, con le sue ombre, torna prepotente a complicargli la vita, Gwen si ritrova inevitabilmente coinvolta nei tormenti dell’uomo. Spetta a Neil adesso decidere cosa salvare: la sua carriera, la sua vita... o la donna che l’ha conquistato.
Romanticismo e complicità, conditi con la giusta dose di sensualità, sullo sfondo di una situazione complicata e allo stesso tempo eccitante. In poche parole: la storia perfetta.

L'autrice

Catherine Bybee vive nel Sud della California con il marito e i due figli. Dopo il successo ottenuto con i libri della serie Weekday Brides, tradotti in Germania, Giappone, Slovenia, Thailandia e Turchia, e rientrati a pieno titolo nelle classifiche dei bestseller di usa Today, The New York Times e Wall Street Journal, ha abbandonato il lavoro per dedicarsi alla scrittura a tempo pieno. Fidanzata di venerdì è il terzo volume della serie, preceduto da La moglie del mercoledì, originariamente autopubblicato e affermatosi come uno dei fenomeni editoriali più eclatanti degli ultimi anni, e Sposata di lunedì.

Napoli-New York. Amore al peperoncino di Pamela Boiocchi e Michela Piazza


Se ti chiami Maria Gennara Caruso, vivi a New York e fai lo chef in un ristorante italiano, hai poca scelta se non essere quello che sei: una italiana che gli americani identificheranno con uno stereotipo.
Forse per questo Mary Jane si sforza di essere aperta a tutte le esperienze, in cucina e fuori. Ma quando la sua amica Sandy le presenta Rick, un cowboy di quelli visti solo al cinema, la situazione le sfugge di mano.

"Napoli-New York. Amore al peperoncino" di Pamela Boiocchi e Michela Piazza [Rizzoli YouFeel RELOADED] inizia così, con una serie di cliché sull'eterno match Italia vs Usa in cui nessuna delle due parti riesce mai a segnare il punto decisivo.
Pubblicato come self su Amazon, questo romance leggero e scorrevole trova nuova vita nel mood ironico della collana dedicata ai libri perfetti per ogni umore.

«La cucina è una faccenda completamente personale. Non si prepara un piatto solo con ingredienti e attrezzi! Lo si prepara con il cuore, con i sentimenti, con la propria storia e con la propria visione del mondo.»

"Napoli-New York. Amore al peperoncino" prosegue sul filo della contrapposizione tra Mary Jane, passionale e così incasinata nella vita personale quanto perfezionista ai fornelli, e Rick, che si rivela essere il nuovo ricchissimo proprietario del ristorante dove lei lavora. Ed è stata forse proprio questa contrapposizione a non convincermi del tutto, forse perché, a parer mio, troppo giocata sugli stereotipi e poco sull'effettivo carattere dei personaggi. 
Certo, è pur vero che esistono persone che non sono altro che banali rappresentazioni di abitudini nazionali, ma forse io in un libro ironico cerco altro. In più, da napoletana, leggere di Napoli e soprattutto trovarmi sotto gli occhi la scrittura del dialetto riprodotto non correttamente, è stata una mossa azzardata che, come lettrice accorta, avrei dovuto evitare, me ne rendo conto solo ora.

Tuttavia, non lasciatevi scoraggiare: questo romance è godibilissimo per un pomeriggio all'insegna della spensieratezza e vi strapperà anche qualche sorriso divertito.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...