Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2013

Recensione: istruzioni per l'uso!

Ogni lettore, nel suo piccolo, fa una recensione.
In automatico, a volte quasi senza accorgercene, nel consiglio che diamo ad un amico che non sa cosa leggere, è contenuta una breve, quanto efficace recensione del testo che consigliamo oppure no.

Sul vocabolario Treccani si legge: Recensióne s. f. [dal lat. recensio -onis; v. recensio]: esame critico, in forma di articolo più o meno esteso, di un’opera di recente pubblicazione: omaggio per r., con preghiera di r.; fare, scrivere una r.; r. breve, succinta, lunga, benigna, severa; il libro ha avuto r. favorevoli. Per estens., il termine è usato anche a proposito di spettacoli teatrali, cinematografici, mostre d’arte e simili: ho letto una r. molto positiva su quel film. Nella definizione di Wikipedia ho trovato il riferimento preciso che cercavo:
La recensione di un libro è rivolta ai potenziali lettori e quindi la sua funzione deve essere quella di aiutarli a decidere se leggere un libro o no, fornendogli indicazioni sul suo contenuto …

Benvenuti in casa Esposito: una recensione (postuma!) di bentornato alla famiglia di Pino Imperatore

"Bentornati in casa Esposito" di Pino Imperatore è in libreria da qualche giorno e l'esercito di lettori affezionati è in pieno fermento. Il libro, edito da Giunti Editore, è il secondo volume della saga dedicata alla famiglia Esposito, dopo il grandissimo successo di "Benvenuti in casa Esposito" - in libreria esattamente ad un anno di distanza - il cui sottotitolo "Le avventure tragicomiche di una famiglia camorrista" è già di per sé tutto un programma.

In occasione del prosieguo delle avventure di Tonino Esposito e della sua famiglia, ho deciso di pubblicare la recensione che un anno fa non riuscii a far passare sul giornale dove scrivevo: fui censurata, in realtà. E se vi sembra assurdo, allora dovreste sentire il motivo per cui successe...
Ma, fortunatamente, questo non è più importante e ora faccio precedere la recensione dell'ultimo libro di Pino Imperatore, con la recensione di quello precedente. Lo dovevo al libro e a me, che ne sono stata…

Leggere in viaggio: quando un libro annulla le distanze!

Difficilmente mi metto in viaggio senza avere un libro in borsa.
E poco importa se il viaggio è lungo 1500 km oppure appena 10.

Il tempo che passo in libreria a scegliere il libro da leggere è direttamente proporzionale alla lunghezza del viaggio, e spesso scelgo il libro in base all'atmosfera che voglio che mi accompagni per la durata del mio soggiorno. Molte volte mi è capitato, addirittura, di scegliere titoli che portassero in sé il nome della città che visitavo e la ricerca di un testo simile è una sfida a cui non so resistere, è più forte di me.

Negli ultimi tempi viaggio più in aereo che per terra e lo spazio Feltrinelli Express nell'aeroporto Capodichino di Napoli è diventato una tappa obbligata: non so se è per il luogo in cui si trova oppure per qualche altro arcano motivo, ma là compro sempre libri che altrove non esistono e che accendono la mia curiosità già eccitata dalla partenza.

Il bello di leggere in viaggio è che quando poi riprendo in mano quel libro, una v…

La frase da un libro: il compleanno di Charles Dickens!

Il 7 febbraio 1812 nasceva Charles Dickens maggiormente noto come uno dei più grandi scrittori inglesi, ma fu anche giornalista e reporter di viaggio. Anzi fu proprio come giornalista che iniziò a scrivere nel 1833 sul Morning Chronicles sotto lo pseudonimo di Boz, dando vita ad una serie di bozzetti di vita urbana che in seguito saranno raccolti nel volume intitolato "Sketches by Boz". Solo nel 1836 ottiene il successo con "The Posthumous Papers of the Pickwick Club" [pubblicato in Italia col titolo di "Il circolo Pickwick"). Dopo verranno i romanzi "Le avventure di Oliver Twist", "David Copperfield", "Grandi Speranze" e tanti altri, come pure decine di racconti, tra cui "Canto di Natale" è il più noto. Una curiosità: Charles Dickens, tra il 1844 e il 1845, arriva in Italia e soggiorna a lungo a Genova, pur visitando anche Roma, Napoli e Mantova e facendo un resoconto che sarà poi pubblicato con il titolo di "…

ALT, fermatevi a leggere! Signore e signori, l'Associazione Lettori Torresi!

“ALT” non è un ordine, ma un consiglio da seguire.“ALT – Associazione Lettori Torresi” è una nuova realtà sociale, nata da poco a Torre del Greco (provincia di Napoli), che si propone di avvicinare lettori, scrittori e aspiranti tali, nonché editori grandi e piccoli, attraverso eventi, presentazioni e workshop che, nella nostra città, non si sono mai visti.
Sono nati da poco, ma le loro idee già si fanno sentire, in una realtà che da sempre ha bisogno di Cultura e di eventi che coinvolgano gente di Cultura. Ma quella con la C maiuscola, però, non quelli dove si mettono insieme persone i cui scopi non sono ben definiti e di cultura non c'è manco l'ombra... Ma questo è un altro discorso! Dicevamo. Hanno iniziato con la presentazione del libro "L'Italia e le mafie" scritto dai giovani dell'università di Salerno nell'ambito di una serie di interviste radiofoniche per l'emittente universitaria. Ma non vi aspettate presentazioni in sale conferenze, con i mo…

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...