Passa ai contenuti principali

BookMob di Librincircolo: un bel modo di muovere i libri!

Le foto sono tutte prese dal sito www.librincircolo.it
Se ieri a mezzogiorno vi siete trovati a passare per Piazza San Domenico Maggiore, a Napoli, e avete visto un gruppo di persone con misteriosi pacchetti colorati tra le mani, con aria allegra e friccicarella, allora vi siete trovati nel bel mezzo del BookMob organizzato da Librincircolo.

In pratica, chiunque poteva partecipare portando un libro che aveva letto e che aveva amato, oppure odiato, oppure un libro che giaceva irrimediabilmente in libreria con nessuna speranza di essere letto perché preso in antipatia dal primo momento. Insomma, un libro che si voleva far muovere, che si voleva mettere in circolazione o mandare a quel paese!
Il libro doveva essere incartato e poi messo nel mucchio.
Alla fine, tutti i partecipanti hanno pescato e sono diventati la meta per un libro partito da chissà dove.

Piazza San Domenico Maggiore, a Napoli, invasa dal BookMob di Librincircolo
Io non sono a Napoli in questo periodo, ma avrei tanto voluto partecipare.
Io amo le iniziative così, semplici ma profondamente pensate per dare qualcosa a chi vi partecipa, fosse anche un momento di comunicazione senza confini né maschere.

E niente. Ora cosa voglio, mi direte voi.
Niente.
Vorrei solo che manifestazioni si ripetessero più spesso. Non dico assai, ma una volta al mese o ogni due, va'.

BookMobilitiamoci tutti!

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…